Pettorina e medaglietta. Perché sono importanti e come sceglierle

Perché la medaglietta del cane è importante

La medaglietta con inciso nome del cane e i recapiti telefonici è utile in caso di smarrimento dell’animale. Non garantisce la stessa efficacia del microchip sottocutaneo, ormai obbligatorio, ma la medaglietta identificativa permette a chiunque trovi un cane smarrito di mettersi in contatto con il proprietario con una semplice telefonata. Il microchip, infatti, viene iniettato sotto cute e riporta tutte le informazioni utili per risalire al proprietario, ma può essere leggibile solo attraverso un apposito lettore in dotazione a tutti i veterinari e generalmente anche alle forze dell’ordine.

Collare o pettorina

Da diversi anni, ormai, la pettorina è stata riconosciuta come l’articolo più adatto con cui sostituire il collare. Alla pettorina poi si aggancia il moschettone del guinzaglio.

Il collare tende a stringere il collo e le vie aeree, soprattutto se il cane tira troppo, e può causare seri problemi respiratori e in più è assolutamente sconsigliato per i cani che tendono a fuggire e per quelli appena adottati in quanto si sfila facilmente dal collo se il cane dà un colpo di testa e si porta all’indietro.

Le pettorine in commercio ormai sono tantissime, le più diffuse sono nei modelli ad  X , ad Y e ad H.

La pettorina a X, a causa della sua forma, esercita pressioni eccessive alle ascelle del cane con conseguenze negative sulla sua postura. Il suo utilizzo è fortemente sconsigliato perché, se il cane tira, porterà l’animale ad aprire i gomiti influendo negativamente sulla postura e a lungo andare causerà danni alle articolazioni interessate.

La pettorina ad Y, diversamente della pettorina a X, non esercita pressione a livello delle ascelle ma è più adatta a cani di taglia grande. È formata da due circonferenze: una verticale che allaccia la pancia del cane e una orizzontale che allaccia il petto. Se tiriamo al guinzaglio cane, la forza è esercitata sulla zona del petto, una parte sicuramente più sicura del collo e al riparo da eventuali danni provocati da strattoni molto forti.

Noi consigliamo per esperienza la pettorina ad H, che si adatta sia ai cani di taglia grande sia a quelli di taglia piccola. La sua forma non modifica la corretta postura del cane e gli consente una maggiore libertà di movimento. È composta da due circonferenze di stoffa che fasciano il cane, una all’altezza del collo/busto e l’altra all’altezza del tronco. L’aggancio del guinzaglio è all’altezza del tronco. Questa pettorina è inoltre la più ideale per i cuccioli non abituati ancora al guinzaglio.

Con questa pettorina, quando il cane strattona, la forza si distribuisce e non fa male; è molto comoda, non gli limita i movimenti e non gli dà sensazioni negative. Fa rilassare il cane, che non si sente minacciato e di conseguenza favorisce un rapporto piacevole con il proprietario quando va in passeggiata.

Pettorina antitorsione e antifuga o a doppia h. Questo modello “fascia” il tronco del cane ed è stato ideato per i cani che si spaventano facilmente, si divincolano cercando di scappare e che riescono a liberarsi dalle normali pettorine. In questa pettorina la circonferenza addominale è normalmente più stretta rispetto alla circonferenza toracica e questa caratteristica fa sì che sia resa impossibile la svestizione, e quindi la fuga. Questa pettorina è l’ideale per i cani appena adottati.